Palmi: arrestato il cognato di Carmine Alvaro, aveva inveito contro i carabinieri mentre portavano via il boss


carmine-alvaro-211x300Aveva dato in escandescenze quando, nell’aprile scorso, i carabinieri avevano arrotato suo cognato Carmine Alvaro, 60enne ritenuto elemento di spicco della famiglia di ‘ndrangheta di Sinopoli.

Questa mattina i militari della Compagnia di Palmi hanno arrestato anche lui. Giuseppe Macrì, 68 anni, era già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel Comune di residenza.

Quando i carabinieri si presentarono a casa di Carmine Alvaro, il cognato scese in strada e inveendo con minacce e ingiurie. Verificate reiterate violazioni alla misura a cui Macrì era sottoposto, la Procura di Palmi ha chiesto l’emissione di un provvedimento restrittivo e il gip ha accolto la richiesta ordinando l’arresto di Macrì.

Ci sono molti modi per combattere la ‘ndrangheta e la criminalità in genere e questo è uno di questi. Potrà sembrare esagerato, forse anche inutile ma il segnale è più forte della pena a volte ed è importante ribadirlo sempre.

Tagged with: , , , , , ,
Pubblicato su Notte Criminale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: