Quando il linguaggio mafioso, anche se gentile, è un reato


La hostess imposta a un locale dal marito mafioso è estorsione. Lo ha sancito la Corte di Cassazione (sentenza 16045) ricordando che la minaccia si può nascondere anche dietro ad una richiesta espressa con toni morbidi e concilianti, se chi la fa ha un passato criminale e note amicizie con i clan mafiosi. …continua a leggere sul linguaggio mafioso

Tagged with: , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Notte Criminale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: