Intervista esclusiva: ” la mia vita tra gioco d’azzardo, cavalli e quei bravi ragazzi nel Veneto della Mala del Brenta” (seconda parte)


di Alessandro Ambrosini

Abbiamo visto agenzie ippiche, bische calndestine , toto nero, ma il casinò? Venezia ma non solo…erano territorio di Maniero e dei suoi cambisti. 

 
Si ma non era così lampante l’appartenenza alla Mala. I cambisti c’erano da sempre. Al Lido per esempio, dove Maniero fece una delle sue grandi rapine, c’era un salottino all’entrata che era l’ufficio di questi figuri. Poltrone e tavolino per firmare gli assegni e un televisore per passare il tempo. Questo era il potere dei cambisti in genere: l’essere accettati, come fosse normale ospitare dei cravattai dentro a strutture statali….continua a leggere l’intervista esclusiva 
Tagged with: , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Notte Criminale
One comment on “Intervista esclusiva: ” la mia vita tra gioco d’azzardo, cavalli e quei bravi ragazzi nel Veneto della Mala del Brenta” (seconda parte)
  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: