INEDITO- Ecco il dossier della Nato sulle 21 tracce della notte dei misteri


Questo è il documento chiave sulla Strage di Ustica, inviato dalla Nato alle autorità italiane e mai pubblicato nella sua interezza sebbene, i suoi contenuti, fossero già noti dall’ottobre ’97 .

Nelle scorse settimane il giornalista Andrea Purgatori lo aveva mostrato in tv, spiegando che la chiave di lettura della lunga notte dei misteri era proprio tra queste ventidue pagine. «La vera “bomba” della strage di Ustica», così l’aveva definita lo stesso Purgatori sul Corriere della Sera [leggi l’articolo], «sono le tracce radar di quattro aerei militari ancora formalmente “sconosciuti”».

Tracce che apparterrebbero a due/tre caccia francesi e a un aereo radar Awacs della Nato in volo sull’Appennino Tosco-Emiliano. Evidenze su cui la Nato (dopo una rogatoria avanzata lo scorso anno dalla Procura di Roma con il sostegno della Presidenza della Repubblica) sta ancora decidendo se apporre le bandierine d’identificazione.

Nelle pagine del fascicolo dell’Alleanza Atlantica ci sono le sigle di 21 velivoli e almeno 4 di questi, a trentuno anni da quella notte, sono tuttora sconosciuti agli inquirenti. Il documento è datato 2 ottobre 1997 e contiene l’intera relazione trasmessa dagli esperti di Bruxelles al giudice istruttore Rosario Priore che, tramite l’allora premier Romano Prodi [leggi la lettera] sollecitò l’Alleanza atlantica a decriptare i codici “sif” di quei 21 velivoli.

Il segretario generale della Nato, Javier Solana, alcuni mesi dopo, consegnò la relazione redatta da un team di specialisti che permise di identificare 12 caccia in volo quella sera (in particolare americani e britannici) ma non il resto. Ancora oggi non è stata attribuita la nazionalità a una portaerei e a quattro aerei, la cui presenza in mare e in volo, negli stessi orari in cui il Dc9 Itavia precipitava al largo di Ustica, è comunque provata dalle stesse evidenze radar.

Quelle quattro sigle nascondono la verità su Ustica e sulla sorte degli 81 passeggeri del volo Itavia 870.

Fabrizio Colarieti

per leggere clicaccare sulle pagine dei documenti

Add to Google

Bookmark and Share

OkNotizietutto blog PaperblogW3Counter

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Atti giudiziari, Cronaca, News interessanti, Notte Criminale
5 comments on “INEDITO- Ecco il dossier della Nato sulle 21 tracce della notte dei misteri
  1. […] Fabrizio Colarieti per Notte Criminale [link originale] Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con 21 tracce, 27 giugno 1980, […]

  2. aron2201sperber ha detto:

    In barba a giudizi, ordinanze, sentenze e processi, si continuano a ripetere sempre le stesse cose, da anni, ciechi di fronte ad ogni evidenza, sordi a qualsiasi ragionamento che non porti nella direzione voluta, indifferenti a qualche decina di processi – non si tratta solo di quelli più noti, ai quattro generali dell’ Aeronautica – che hanno tutti, indistintamente, portato dopo vari gradi di giudizio all’assoluzione di ogni singolo imputato risultato dall’inchiesta dell’infaticabile giudice Priore. E’ l’unica Bibbia sulla quale il partito del missile continua a giurare.

    http://strage80bologna.wordpress.com/2011/06/28/una-verita-delle-sinistre-comoda-per-le-destre/

    La verità della Bonfietti è una verità ideologica delle “Sinistre”.

    Pero era anche una verità molto comoda pure per “le Destre”.

    Prima per l´Italia dominata dalla DC di Cossiga e Androtti.

    Poi per l´Italia di Silvio Berlusconi.

    Perche se fosse stata la bomba, fosse stata la bomba di Gheddafi.

    Una verita, che avrebbe significato guai per la Fiat, per l´Eni e tutto il resto di Tangentopoli…

  3. aron2201sperber ha detto:

    Nel 1980 il Presidente Americano Jimmy Carter e il Presidente Francese decisero di uccidere il Padre della Rivoluzione Libica.

    Sapevano, che Gheddafi stava volando con il suo jet privato a Varsavia.

    La situazione ideale per farlo fuori…

    L´Aeronautica Italiana era inviata in questi piani diabolici della Nato.

    Per fortuna Santovito, il capo del SISMI, averti il Padre della Rivoluzione Libica, che gia in volo, si salvo al ultimo momento.

    Il capo di governo italiano, che di tutto questo naturalmente non aveva saputo niente, fu “informato di questo fatto” dal “suo capo del SISMI” dopo un paio di anni:

    http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/cronaca/cossiga-ustica/cossiga-ustica/cossiga-ustica.html

    Maldestri come sono, gli Francesi poi avevano scambiato il DC9 volando dal nord al sud con il aereo di Gheddafi che volava da Tripoli a Varsavia.

    Prova:

    L´ispettore Clouseau e le sue “gaffe”, tipiche per tutti Francesi.

    Per fortuna in Italia c´erano “Magistrati seriosissimi”, (come aveva confermato Giulio Andreotti), che almeno hanno fatto il processo ai Generali del Aeoronautica, che avevano complottato contro Gheddafi e l´Italia con gli Americani e gli Francesi.

  4. […] Di seguito l’ultima parte dell’intervista (QUI la prima parte; QUI la seconda) registrata prima delle ultime notizie inerenti lo scottante “caso Ustica“. […]

  5. max ha detto:

    itavia : 27.06.1980 errore o vendetta per il bersaglio mancato?
    bologna : 02.08.1980 vendetta del bersaglio mancato?
    vista la vicenda marò, la strage del cermis mi rendo conto che gli italiani non contano nulla nello scacchiere internazionale, anzi non fanno paura a nessuno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: