Dal suo Blog,chiuso da anni, Renato Vallanzasca scriveva:


Perchè….

Perché ho deciso di aprire un mio sito e parlare sul blog…Immagino saranno parecchi quelli che se lo chiederanno. Era da almeno 4 o 5 anni che intendevo farlo, ma poi, per una ragione o per l’altra ho sempre evitato. Negl’ultimi 3 poi, la spinta a mettermi in rete era ancora più forte, ma ho evitato di farlo per non lasciare intendere che volessi in qualche modo cercare anche solo qualche timido consenso alla mia domanda di Grazia rivolta al Capo dello Stato. Ora che tutto è ormai chiarito, non ho più alcuna ragione per negarmi una cosa che mi sta tanto a cuore, quindi…eccomi qui. Sono perfettamente conscio che, aldilà del godibile passatempo, sarà un arduo impegno! Arduo almeno per 3 ragioni principali: la prima è che metto già in conto che non saranno poche le persone che mi contatteranno solo per esprimermi i loro non rosei apprezzamenti ! …La seconda è che non potendo accedere direttamente alla rete, sarò costretto a spedire tutti gli scritti a chi si è preso il non indifferente impegno di avere cura del sito, facendomi pervenire i vari messaggi di chi si prenderà la briga di mandarmene…La terza sta nel timore, se non proprio nella certezza che, coloro che sono preposti a vigilare su di me, non vedano di buon occhio questa mia iniziativa: posso capirlo !…

Ma allo stesso tempo mi rendo conto che, i danni che mi procurerò, non potrebbero essere peggiori di quelli che hanno fatto i pennivendoli riversandomi addosso delle belle camionate di cacca! Beninteso, non ho iniziato questa nuova e sollecitante avventura, solo per difendermi da questi signori… Piuttosto sarebbe più vero interpretarlo come un modo per tenersi vivo anche vivendo fuori dal mondo!… Ma ciò non toglie che i signori di cui sopra, sapendo che potrei fare sentire la mia voce, sarebbero meno spavaldi nello scrivere cose ignobili, che a volte, sono state molto lontane dalla verità…Considerato che sono in assoluto per la libertà d’opinione non penso neppure di mettere a tacere chi mi giudica anche in modo ipercritico! Facile immaginare che non ne sarò entusiasta. Ma sino a che si dirà la verità, accetterò  di buon grado anche le forche caudine!

…Quando parlo di Verità, non pretendo di essere colui che la può insindacabilmente stabilire, ma non credo di chiedere la luna se vorrei fosse rispettata almeno quella che la giustizia ha decretato con sentenze passate in giudicato, cosa che troppo spesso non avviene. Sono anni che tento di chiedere ai giornalisti che da sempre mi contattano per un’intervista, sia essa direttamente ad un microfono, oppure tramite domande scritte e inviatemi per posta, non certo per essere benigni, o peggio, compassionevoli, nei miei riguardi, ma solo di essere fedeli nel riportare le mie parole!… Senza contare che non mi sono mai sognato di concordare neppure mezza domanda…semplicemente perché lo trovavo ipocrita e poco dignitoso! Con queste prerogative non ritenevo che le mie fossero pretese assurde…ma dopo una marea di esperienze negative, dove solo in qualche rara occasione è stato tenuto fede all’impegno preso!

…Qualche volta le mie risposte sono state solo potate un po’…ma non è stato raro constatare che, grazie a qualche furbizia da pennivendolo..se non erano state travisate del tutto le mie parole, quanto meno, assumevano dei contorni alquanto diversi! In altre lo stravolgevano completamente!…Quando, addirittura, mi sono viste virgolettate parole mai dette che, altro non potevano essere che un’opinione del pennivendolo di turno o un qualcosa ad effetto!… Nonostante gli svariati suggerimenti di tanta gente, non ho mai risposto no grazie, anche quando sapevo che avevo a che fare con qualcuno che mi avrebbe posto domande altamente imbarazzanti!!…Beh nonostante sia sempre stato disponibilissimo a confrontarmi anche con chi, tra costoro, sapevo di stare neanche troppo cordialmente sulle balle…a volte arrivando ad anticipargli che l’antipatia era del tutto reciproca…Con alto senso della fedeltà di cronaca, ho dovuto spesso mandar loro degli accidenti!…In ogni caso, non ho mai denunciato nessuno perché non era/è da me!… Ne ho mai chiesto rettifiche, anche quando ero certo che non avrebbero potuto negarmele!…So bene che la corporazione dei pennivendoli storcerà il naso…magari diranno che anche i calciatori e addirittura i politici smentiscono spesso le loro dichiarazioni del giorno prima…Sarà senz’altro vero, ma io non sono né un calciatore né un politico, non ho mai temuto neppure le mie dichiarazioni più incaute!…Io non ho mai avuto bisogno di farmi apparire diverso da quello che sono neppure davanti a chi, come un giudice, poteva distruggere anche il benché minimo spiraglio di luce sulla mia Libertà…

Non ho mai avuto remore ad ammettere e confessare anche i delitti più atroci pur avendo la certezza che nessuno me ne avrebbe mai chiesto conto! Evidentemente, a loro non bastava che venissi giudicato per quello che avevo realmente commesso e confessato, ma di volta in volta, o si dovevano inventare qualcosa, o distorcere qualcos’altro…manco non fosse abbastanza gravoso quello che non esitavo ad ammettere. Ecco, quanto meno ora sappiamo che, sempre evitando di fare denuncie, non esiterò a rispondere loro…Magari riempiendoli di parolacce…così, anche solo per vedere se poi saranno loro ad avere il coraggio di denunciare me…davanti ad un magistrato che, inevitabilmente dovrà ascoltare le mie ragioni! Ma siccome penso che, d’ora in poi, proprio per le ragioni addotte, non saranno tanto numerosi quelli che si inventeranno stronzate…e neppure omicidi per i quali altri stanno pagando da anni…non credo che nel mio blog avrò molte occasioni per parlare di loro…anzi, voglio sperare che questa sia la prima e unica volta che lo faccio! Vero è che non è mai corretto fare di tutta l’erba un fascio!

…Tanto più quando posso dire di aver incontrato anche Galantuomini nell’informazione! Ma, ahimè, per quel che mi consta, si tratta di una sparuta minoranza! Tra questi ce n’è pure qualcuno che non è mai stato tenero con me…ma, onore a loro, si sono assunti le responsabilità di separare i Fatti dalle Opinioni!…Si, un giorno dovrò fare un libro bianco, cioè  rendere noto i nomi di quei giornalisti che, a mio avviso, sono degni di questa qualifica! Un libro nero? No,  quello sarebbe troppo lungo ed impegnativo!…Stop…Prima di chiudere questo mio primo intervento, rispondo ad una domanda che mi è stata fatta un’infinità di volte nelle ultime due settimane, cioè come ho preso il rifiuto alla mia domanda di Grazia da parte del Capo dello Stato…Per completezza d’informazione, penso sarebbe giusto che ognuno sapesse quello che ho scritto realmente, senza subire il filtro della stampa, quindi per chi avrà qualche minuto da perdere, a parte, avrà la possibilità di leggere integralmente le mie esatte parole inviate al Presidente Napolitano (le stesse che in precedenza avevo scritte al Suo predecessore, il Presidente Ciampi), cosa che, a mio avviso, spiegherebbe il mio pensiero molto di più di qualsiasi altra disquisizione di dotti soloni.

Dunque: anche se non ho mai creduto sino in fondo alla possibilità che sarebbe stata concessa Clemenza, soprattutto per le insistenze della Mia Vecchia Madre che minacciava di farla lei in vece mia e per dare a Lei e alla Mia Compagna Antonella una Speranza che desse loro la forza di andare avanti, ho deciso di assumermi la responsabilità in prima persona, come mi è sempre stato naturale ed ho inviato quello scarno scritto che, qualcuno è arrivato a ritenere irriguardoso…Anche se non lo credo assolutamente, se così fosse me ne dispiacerei perché non era mia intenzione esserlo!…Mi sono limitato a farlo con franchezza e con l’umiltà che si acquista solo con gli anni che passano…Dire me l’aspettavo, sarebbe decisamente troppo! Negare che ci Sperassi un’infamità!…Ma ciò non toglie che, nonostante il mio innato Ottimismo, ho avuto sempre la netta sensazione che la risposta sarebbe stata negativa!…Dicono un po’ tutti che io non abbia santi in paradiso…Bhè, affermare il contrario sarebbe da fuori di testa!…ma nonostante ciò so che ci sono parecchi, anche nelle istituzioni che non mi sono ostili, anzi…ma c’è da capirli se le loro voci sono un po’ soft…quando mi si dice che qualche tempo fa, qualcuno di altissimo loco, è arrivato a dire:  Di principio non avrei nulla da ridire per la Grazia a Vallanzasca, perché al di là dei non pochi disastri di cui si è reso responsabile, non si può negare che di galera se ne sia fatta come nessun altro!..pur non essendo il peggiore in assoluto: Lui almeno non ha mai accampato scuse sociologiche o facendo piagnistei, non esito a definirlo un “bandito onesto”!

… La sua sfortuna è stata l’indulto dato a pioggia, le polemiche che ne sono susseguite ed il momento difficile ed emergenziale che stiamo attraversando: basta pensare a “Vallettopoli”!…Dopo essere venuto a conoscenza di un tale ragionamento…come avrei potuto sperare in un atto di clemenza?!… Se una decisione tanto delicata, sia per il Presidente che è istituito a dover decidere, che per chi come me resta in attesa di tale vitale decisione, deve essere o meno presa in considerazione in base allo scandalo Vallettopoli, allora siamo proprio alla frutta! Come devo averla presa?…E’ stata una pia illusione che, se non altro, ha dato alla mia Mammetta la forza di continuare a tener duro!…Per me è stata la fine di un sogno che mi avrebbe restituito alla Vita!.. Al limite potrei dire che per rigettarla avrebbero potuto anche essere più celeri…ma se per un probo cittadino italiano, figlio della burocrazia, ci vogliono tempi inenarrabili anche per l’atto più semplice, è quasi logico che per una decisione del Capo dello Stato siano indispensabili almeno un paio d’anni! Come detto, ci Speravo Si!..ma non è una scommessa  su cui avrei puntato chissà cosa…in fin dei conti sono molti quelli che sperano di vincere alla lotteria…ma la stragrande maggioranza rimane deluso!…Ecco, per me sarebbe stato un po’ come fare un 13 con tutti i “2” in schedina, un’iperbole troppo improbabile! La cosa non mi ha destabilizzato che per qualche minuto!…Dopo di che ho pensato di ricominciare a pensare a quello che avrei dovuto fare per sopravvivere senza la Grazia

…Ero e sono intimamente convinto che prima o poi qualcuno si dovrà rendere conto che se la pena ha il fine di rendere alla società un uomo diverso…tenermi ulteriormente in galera nonostante il Bel Renè resti solo un’invenzione poco fantasiosa dei pennivendoli, sarebbe solo lo spirito di vendetta a prevalere…quindi aspetto che mi venga offerta una nuova e differente possibilità di tornare in società…magari con quelle misure alternative che sarei il solo, o uno dei pochissimi, a cui non è stata data la possibilità di poter accedere. Un tempo avevo fretta, volevo tutto e subito!…Con gli anni si prende coscienza che bisogna portare pazienza…e io, che sono diventato un vecchio saggio, confido che passerà a nuttata…come  dicono nel paese di Antonella. Se poi non dovesse essere così…ancora pazienza…visto che le mie sventure me le sono proprio andate a cercare!…e non sarà certo una Grazia negata a farmi rivedere le decisioni prese sul mio Futuro!…Se poi il termine futuro lo dovrò cancellare dal mio vocabolario…non sarà una ragione sufficiente per farmi tagliare le vene!…Concludo questa mia chiacchierata con un Cordiale Saluto a Tutti!…da Renato

Mercoledì 10 ottobre 2007

Nel ringraziare tutti voi, ci preme fare alcune precisazioni: Renato Vallanzasca non ha accesso alla rete e la gestione del blog avviene esclusivamente per via epistolare. Comunichiamo quindi che i commenti verranno recapitati nel più breve tempo possibile. Lo Staff.

Add to Google

Bookmark and Share

OkNotizie
tutto blogPaperblog
W3Counter

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Cronaca, News interessanti, Notte Criminale, Pagine storiche, Vallanzasca
7 comments on “Dal suo Blog,chiuso da anni, Renato Vallanzasca scriveva:
  1. […] This post was mentioned on Twitter by marina angelo, marina angelo, Giovanni Mercadante, marina angelo and others. marina angelo said: Ugo Maria Tassinari Monica Zornetta Roberta Di Casimirro Antonella Beccaria Alessandro Ruiz Giuvanni Mercadante… http://fb.me/NWAyrzhh […]

  2. […] Vitale, vivere fuori dal mondo, vocabolario, volere tutto e subito, your plus communication NOTTE CRIMINALE Post Published: 19 gennaio 2011 Author: aggregatore Found in section: Notizie e […]

  3. Pino ha detto:

    Ciao Renato mi sa che sto facendo la stessa fine tua!! Tanto tempo fa quando ero piccolo bambino, studiavo bene, ero bravo. I miei genitore tutti e due nati a Foggia di due Famiglie diverse, quella di mia Madre onesta e in quella di mio Padre disonesta. Dopo sposati , visto il manco di lavoro in Italia, i miei genitori hanno deciso di trasferirsi a Lussemburgo. E il 18 aprile 1974 sono nato Io Pino, il 1 agosto 1975 nato mio fratellino Marco, il 10 dicembre 1975 nato il quasi piu piccolo fratellino Massimo, poi dopo nato il cuginetto Stefano 9 novwmbre 1978, eravamo Napolitano di nome di Famiglia, ed eravamo come 4 fratelli. Fine qua capisci??
    Mio Papa non era un Papa normale, quando tornavo da scuola avevo paura, lui si droga con la sorella Maria, esempio del cazzo farsi le punture a casa dove sono i bambini..
    facciamola corta, se mai rispondi ti do altri dettagli.
    In 14 aprile 1989 mio Papa si sparai nelle testa alle ore dieci di sera,eravamo tre bambini in camera.
    io e i fratelli avevamo scelto il nostro futuro, abbiamo preso la decisione di venticarsi!! ma contro chi? Dunque tutti erano i nostri nemici a Lussemburgo, paeso a l’epoca 350000 abitanti ricchissimi , viziati, paurosi, e donne mal scopate! Avevamo un casino di lavoro, per esempio viziare gli uomini e senza dimenticare a trobare le donne!!!
    E c’erano dei giorni piccoli e dei giorni grandi. 24 dicembre 1996 , quando siamo tornati con la spesa a casa di mia zia, era in camera il nostr cuginetto, gia freddo, un bastardo gli fece una puntura di eroina, telefonando allo zio che l’eroina era nostra!!!
    Nel 1997 22 dicembre , mio fratello tornava dall’Ollanda la i poliziotti l’aspettavano gia in dogana, gli hanno dato un colpo in testa.
    Il piccolino Massimo era in galera, l’hanno arrestato il 11 dicembre1994, per rapine con armi!Piu una falsa testimonianza da un portoghese!
    In somma quando il piccolino uscii dalla galera , due settimane dopo e stato ucciso di due proiettoli in testa , indovina cosa ha detto la polizia?
    Ero da solo, sono diventato matto, il mondo intero sono stati i miei nemici!
    Pensavo di aver trovato un Padre , un Fratello, uno Zio, questa persona GIOVANNI MARINO,Intendiamoci bene un dei capi della Mafia Callabreseche per adresso la Mafia Callabrese sono delle feminucce, delle puttannelle! OK? Gran figlio di Mignotta mi a proposto di fare soceta con lui. Mi alzo una Mattina e l’immobile che lui mi ha dato era stato costruito senza permesso, non avevo piu niente. Ho incominciato a drogarmi, fumavo coca, e tante pillole che mi dava il psichiatra. E in fatti mi facevo la domanda cosa fare. Come lui era un capo della mafia o deciso d’invitarlo a casa , finta di niente ho detto che ho ancora un apartamente da dargli. Questo scemo e venuto, pero avevo anche invitato un amico di Roma e questo scemo portai una pistola Marccello Argentini.
    In somma Giovanni Marino si e sentito rapito pero luin e stato invitato a prender un appartamento.
    In somma in quella ser io pippavo e quando sono tutti uscito dall’appartamento io ho recuperato i miei soldi.
    Giovanni Marino dopo di questo e andato in polizia, ha dato dei soldini a Marcello Argentini per falsa testimonianza e mi hanno frecato!!!
    Questa e una storia del 20 febbraio 2000, e dopo di questa storia sono andato in Polonia con la mia Amorosa.
    In polonia ho due bamini che si chiamano Marco e Massimo Napolitano e il 13 dicembre 2011 mi arresatano. In un secondo tutta la mia nuova vita e crollata, dopo sette giorni sono uscito , la mia secona Amorosa ha pagato la cauzione. Poi mi hanno chiuso in manicomio per aver fatto un tentativo di suicidio. E uscito dal manicomio di nuovo prendo tante pillole.E adesso sto aspettando in camera mia qui a Cracovia la mia estradizione!
    Lo so che non avro la risposta da Renato!!!
    Dimmi in che prigione sei, come fare per venirti a trovare?

  4. Silvia ha detto:

    Per me sei un uomo !! Un uomo con troppe PALLE! Renato,questa sera proprio ho visto un film che conoscerai benissimo,perchè parla di te.. VALLANZASCA! E’ triste che tu non possa avere un sito,un blog, un contatto dove essere rintracciato… su facebook c’ è un articolo che parla di te,ma lo saprai.. ci sono delle tue foto mentre vai al tuo primo giorno di lavoro in un negozio di computer… anche adesso sei un tosto, un po’ ”spelacchiato” dice l’articolo!! Ti ammiro.. anche io vorrei trovare il coraggio di liberare una tigre…in ogni caso lo stato ha concesso la grazia ad una tigre speciale!!!! grande Renato! vorrei farti mille domande!

  5. marco ha detto:

    Ciao renato io mi chiamo marco e ho poche parole dadirti ho lettolatua storia.ho guardato i tuoi film e ti apprezzo tantissimo sei stato un grande hai scritto una storia e nn ti apprezzo xke hai ucciso gente ma x il tuo stile di vita la persona che e chiusa in te la tua anima se nascevo prima avrei scritto la storia cn te un abbraccio ilmio sogno sarebbe di conoscerti e farmi raccontare la tua vita sei un mito

  6. miagaia ha detto:

    I nostri bambini sono tutti felici…hanno gli occhi lucidi e vispi come dopo aver mangiato uno stecco di zucchero filato, hanno capelli mossi e guance appena appena rosse ed ancora il petto ansimante dopo una corsa. I nostri bambini non hanno accesso alla sofferenza poichè il loro mondo è perfetto. Appena diventi genitore è questo che pensi e questo è l’unico futuro che immagini per i tuoi figli appena li vedi nel loro pallore da infanti.
    Ogni volta che ascoltiamo questo pezzo, io e mio fratello sentiamo la stessa identica emozione ed io so quanto è difficile provare le stesse cose tra umani:

    sono un bambino da pollaio e ho ricordi da fienile
    ingabbiato e fedele gioco al centro del cortile.
    La mia memoria è una cantilena
    la memoria di qualcosa di muto di muto
    di forte di bianco di bianco
    e di salato

    e avrei gradito, e avrei gradito

    sono un bambino da galera
    e ho ricordi che valgono meno di una sera
    io che son scappato io che mi hanno preso
    io bruciato inadeguato offeso.
    la mia memoria è il verso giusto delle cose
    il nome vero delle cose il vero nome delle cose
    le cose che ho capito

    e avrei gradito, e avrei gradito

    mio padre ha l’odore degli alberi sotto la pioggia, sotto la pioggia,
    mia madre ha l’odore degli alberi sotto la pioggia
    sotto la pioggia che aspetto…

    Sono un bambino da foresta
    lontano dagli uomini e dalla loro testa
    e dalle loro cose e dalle loro mani
    così irrimediabilmente chiuse.
    la mia memoria è così difficile e segreta
    così impossibile e concreta
    così notturna e così quieta
    come le cose che ho capito….

    Da ascoltare……Carlo Fava da Personaggi Criminali il brano è “lettera da un luogo che non so”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: