E GLI AMOUR FOU SUONANO VICINO ALLA TOMBA DI DE PEDIS


Ma che ci avranno quelli della Banda della Magliana, la più potente organizzazione criminale che abbia mai operato a Roma a cavallo degli anni Settanta e Ottanta? Non potevano bastare, prima Romanzo criminale scritto da De Cataldo e trasformato in film da Michele Placido, poi la serie televisiva in onda su Sky con tanto (è notizia di mercoledì) di cd compilation dedicata ai personaggi della serie? No, Perché quando c’è di mezzo Enrico De Pedis, il leader incontrastato della mitica banda, mistero, cose non dette e casi riaperti, si può fare di tutto. Persino recarsi sulla sua tomba, davanti alla Basilica di Sant’Apollinare in Roma, e farlo simbolicamente tornare in vita almeno per una notte.

SULLA TOMBA – E’ stata questa la pensata, ieri, tra le tenebre romane, dell’Amor Fou, la band milanese che si è ispirata proprio alla figura del leggendario criminale per un singolo e un videoclip. Ecco che cosa hanno fatto questi musicisti temerari: hanno allestito, proprio lì, a due passi dalla tomba, una videoinstallazione, realizzata con i contribuiti raccolti sul web fra i fan del gruppo, incentrati sul concetto di bene e male. Intanto, un attore impersonante un fantomatico “uomo della folla” recitava un monologo dichiarando il proprio fallimento nella lotta fra perdizione e redenzione. No, non c’entravano sicuramente nè Kim Rossi Stuart, né Franncesco Favino, rispettivamente De Pedis e il Libanese nel film di Placido. La cosa è seria e quasi letteraria, perché la scrittrice e giornalista Angela Camuso ha cominciato subito dopo a leggere alcuni passi del suo libro “Mai ci fu pietà” dedicato proprio alle vicissitudini della Banda della Magliana.

DE PEDIS SOUND – Ora, sappiano tutti che la performance può dare fastidio o meno (a proposito, che ne direbbe il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, è cosa risaputa, essendo da sempre contro la serie su Sky in quanto alimenterebbe un messaggio negativo tra i giovani) ma vale la pena di sentire gli autori. Eccoli. “Accusarci di strumentalizzare e mitizzare un criminale è troppo facile” spiega Alessandro Raina voce degli Amor Fou, “è molto più pericoloso contribuire alla rimozione di episodi sconcertanti del nostro passato recente, screditando con ipocrisia chi li tratta con strumenti complementari alla stori; anche perché,. un numero spropositato di giovani sotto i trent’anni ignora completamente pagine, luoghi e volti peculiari dell’Italia del dopoguerra”.

IL CARDINALE – “Certo, in fondo loro sono artisti che giurano: “Approfondiamo la dimensione umana di questi capitoli poiché è compito della cultura e dell’informazione affiancarsi alla scuola nel divulgare questo retaggio e fornire spunti per un dibattito che non può e non deve esaurirsi nelle sentenze dei tribunali o nelle dichiarazioni di facciata dei politici.” Spetta ad Angela Camuso dire la sua e chiudere la questione: “Enrico De Pedis fu seppellito a Sant’Apollinare, con il nulla osta del capo dell’allora CEI Ugo Poletti, in quanto ritenuto un benefattore e persona che aveva contribuito all’educazione dei giovani secondo i principi cristiani. Come gli Amor Fou hanno indagato sull’aspetto morale di De Pedis, nel mio libro ho raccontato la vera storia della famigerata gang studiando centinaia di atti giudiziari inediti”. Sicuramente, viene da chiedersi: avranno avuto anche la complicità del custode della Basilica, o alla band Amor Fou sarà bastato terrorizzarlo? Per la serie: un altro, piccolo, magari insignificante, mistero.

Peppe Aquaro

Fonte : Corriere della Sera


Bookmark and Share

OkNotizie

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Banda della Magliana, Banda della Magliana, Costume, Musica, News interessanti, Notte Criminale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: