Vallanzasca della discordia. Placido: “Ci sono persone in Parlamento che hanno fatto peggio di lui”


Sembra amarla, la polemica, Michele Placido. Già lo scorso anno, con il suo “Il grande sogno” dedicato ai giovani del Sessantotto, fece fuoco e fiamme.

Ora, che al Lido è tornato con il controverso “Vallanzasca – Gli angeli del male”, il copione sembra ripetersi. Polemiche sull’argomento, controversie sul personaggio di Vallanzasca e commenti inferociti dei parenti delle vittime del criminale milanese.

Ma lui, Placido, non si scompone. E risponde alzando il tono: Ci sono persone che stanno in Parlamento e hanno fatto peggio di Vallanzasca. Da certi articoli che ho letto negli ultimi giorni sembra quasi che invece sia stato il pericolo numero uno avuto in Italia dal dopoguerra ad oggi.

Il regista della pellicola – fuori concorso su richiesta dello stesso Placido “per non irritare ancora di più certi benpensanti” – ha puntato il dito, però, anche contro il “politically correct” all’italiana:

In America, Francia e Germania si possono fare film sui criminali senza alcun problema, anzi in Francia il ministero ha finanziato il film sul loro criminale numero uno. In Italia no perché qui impera il falso moralismo, al punto che addirittura Rai e Medusa lo hanno rifiutato: mi hanno detto che è un personaggio troppo scomodo.

Ma forse è proprio la scomodità del personaggio – come spesso in questi casi – ad attirare le critiche maggiori. Mettendo in secondo piano la qualità della pellicola o le interpretazioni di attori come Kim Rossi Stuart, Filippo Timi, Valeria Solarino o della spagnola Paz Vega.

C’è l’Osservatorio dei Minori – per bocca del presidente Antonio Marziale – che sottolinea come “dedicare una fiction a un uomo contraddistintosi per efferati atti criminali, in un momento storico fortemente segnato da un’emergenza educativa senza precedenti, è inopportuno e diseducativo“.

C’è chi, come l’associazione dei telespettatori cattolici italiani, ricorda che “il male non si può mai mitizzare, e un regista dovrebbero sempre tenere conto dell’effetto che i propri lavori possono sortire sugli spettatori”.

E chi, come Davide Cavallotto, deputato della Lega Nord, si impegna a presentare “un’interrogazione parlamentare al ministro Sandro Bondi per sapere di quali e quanti contribuiti ha beneficiato il film” e una proposta di legge “affinché gli eventuali guadagni di tali opere finiscano nelle casse dello Stato e non in tasca a chi specula sulla vita della gente con tanta facilità”.

Placido, dal canto suo, si limita a ricordare che il cinema è libero. E che il suo “Vallanzasca” non è un caso isolato di narrazione del male. Nel frattempo, però, la sua pellicola sembra esser stata recepita in maniera fredda dal pubblico del Festival: niente fischi, sì, ma neppure applausi.

Per il giudizio del pubblico, quello vero, di tutti i giorni, invece toccherà attendere. Dicembre 2010: molti altri mesi per polemizzare.

06 settembre 2010

dal blog di Claudio Mastroianni per Panorama

POST CORRELATI:

Vallanzasca oggi guarda ieri: «Sono un pirla che si è bruciato la vita». Maniero oggi guarda…l’Europa!

https://nottecriminale.wordpress.com/2010/08/25/vallanzasca-oggi-guarda-ieri-%C2%ABsono-un-pirla-che-si-e-bruciato-la-vita%C2%BB-maniero-oggi-guarda-leuropa/

Non bastano le lacrime per pagare i conti che non tornano

https://nottecriminale.wordpress.com/2010/08/21/non-bastano-le-lacrime-per-pagare-i-conti-che-non-tornano/

Add to Google

Bookmark and Share

OkNotizie
tutto blogPaperblog
W3Counter

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Film, Vallanzasca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: