Novemila reclusi per 5600 posti dietro le sbarre l’agosto più nero


San Vittore – pianta aerea

ESATTAMENTE un anno fa, il 12 agosto del 2009, moriva a San Vittore, suicida, Luca Campanale. La psicologa del carcere l’ avrebbe “lasciato morire”, scrive il pm Silvia Perrucci, «per mancanza di posti letto». Ma anche nonostante questo precedente, quello che è in corso non è il solito agosto nero per i detenuti in Lombardia. È il peggiore degli ultimi anni. «È stata sfondata la soglia dei novemila detenuti. E abbiamo superato il limite della capienza tollerabile» annuncia Giorgio Bertazzini, garante dei diritti delle persone private della libertà personale della Provincia di Milano. Se telefoni per parlargli risponde una segreteria che rimanda alla presidenza della Provincia: «Dal primo luglio quest’ ufficio non è più operativo…». Questo perché solo a fine luglio Palazzo Isimbardi ha deciso di concedere una proroga al servizio. E anche questo la dice lunga sui disagi vissuti da chi cerca di occuparsi del pianeta carcere. Un altro segnale sono le difficoltà delle cooperative che cercano di reinserire nel mondo del lavoro chi sconta una pena, colpite dalla crisi e dai tagli al welfare. «Non riusciamo a ricevere commesse con continuità – dice Massimo D’ Angelo della Ecolab, la coop che dà lavoro, tra gli altri, a Renato Vallanzasca – e i contributi pubblici si stanno riducendo.

Carcere di San Vittore

Dobbiamo pagare stipendi e imposte ma non ce la facciamo». Poi c’ è l’ allarme per le carenze d’ organico: in Lombardia gli agenti dovrebbero essere 5353 e invece lavorano solo in 4100, senza contare i distacchi. I suicidi sono in aumento. «Se ne contano cinque dall’ inizio dell’ anno» spiega Eugenio Sarno, della Uilpa, che snocciola dati preoccupanti anche per il sovraffollamento, più 60 per cento in media in regione rispetto alla capienza massima. «Quei numeri – aggiunge però Bertazzini – si riferiscono alla capienza tollerabile. Se invece ci rifacciamo alla capienza regolamentare, quella cioè che dovrebbe essere prevista per legge, emergono dati clamorosi come quello di San Vittore, dove l’ indice del sovraffollamento è del 219 per cento o di Busto Arsizio, dove si arriva addirittura al 270 per cento». Un dramma di cui si sono fatti carico anche gli avvocati. Mirko Mazzali ha presentato insieme a Vinicio Nardo, presidente delle Camere penali, un esposto in procura per denunciare le condizioni disumane in cui vivono i detenuti per colpa del sovraffollamento. «D’ estate la situazione si aggrava – spiega Mazzali – e le condizioni igieniche diventano precarie. Noi crediamo però che il problema si risolva non tanto costruendo nuove carceri, ma aumentando il numero degli agenti di custodia e incrementando le sanzioni alternative al carcere. Ma per questo servono educatori e psicologi che ora invece mancano».

Lucia Castellano, direttrice del carcere di Bollate

Anche il modello Bollate rischia di venire risucchiato dalla crisi generale del sistema in Lombardia, avverte Mazzali. Per Lucia Castellano, direttrice dell’ istituto penitenziario dal quale ieri sono evasi i due detenuti, quello che è avvenuto è anche riconducibile alla «esiguità del personale». Ma aggiunge: «Non voglio trincerarmi dietro questo problema per giustificare una falla che va colmata al più presto. E che va considerata come un fallimento a fronte di tanti successi nella nostra scommessa sulle capacità di recupero delle persone. Se devo fare una classifica degli eventi critici metto prima i suicidi e poi le evasioni. Che, tra l’ altro, sono molto meno».

12 agosto 2010
Fonte: Davide Carlucci per La  Repubblica

Add to Google

Bookmark and Share

OkNotizie
tutto blogPaperblog
W3Counter

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Cronaca, News interessanti, Notte Criminale, Vallanzasca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: