La figlia ripudia Maniero. La ragazza, 19 anni, lo rinnega perchè “pentito”


VENEZIA . Capelli lunghi biondi, occhi azzurri, alta e decisa, Elena, la figlia maggiore del boss della mala del Brenta, Felice Maniero, pare abbia deciso di “chiudere” i rapporti con un padre che da “primula rossa” della criminalita’ organizzata, da alcuni mesi, e’ diventato un collaboratore della giustizia. “Mio padre ha scelto la sua strada e io la mia, e sono diverse. Io con lui non voglio avere piu’ nulla a che fare”. E proprio il “pentimento” di Maniero a non essere stato digerito dalla ragazza, diplomata lo scorso anno in informatica e ora alla ricerca di un lavoro.

Per ribadire il suo dissenso alla scelta del padre di svelare i misteri di un ventennio di criminalita’ nel Veneto, tirando in ballo decine di persone che sottostavano ai suoi ordini, e rivelando gli autori di alcuni omicidi, Elena ha detto “no” allo stesso programma di protezione previsto per i familiari dei collaboratori di giustizia. Ieri la giovane non era rintracciabile, ma la sua decisione di “ripudiare” il padre era gia’ stata annunciata da un quotidiano locale, la Nuova Venezia.

Diciannove anni portati con spensieratezza, con la voglia di divertirsi, ma anche con la consapevolezza di dover fare scelte decise, Elena al padre sembra voler rimproverare soprattutto la mancanza di coerenza. Di Felice Maniero la ragazza non capisce l’ improvviso voltafaccia: da boss a pentito. E, seduta su un divano di una discoteca del padovano, aveva raccontato: “Non mi piace quello che ha fatto, il suo pentimento.

Prima aveva deciso di vivere in un certo modo e nessuno di sicuro glielo aveva imposto; per come la vedo io, avrebbe dovuto accettare di pagare le conseguenze delle sue azioni precedenti, senza parlare”. Sa forse, con queste parole, di andare contro la volonta’ del padre, sa di provocargli un forte dolore. Aveva visto Maniero l’ ultima volta cinque mesi fa, quando era andata a trovarlo nel carcere milanese di Opera. Ma dopo aver appreso che collaborava, la ragazza non e’ piu’ andata: “Ho deciso di non vederlo. Lui nel frattempo ha chiesto di me, mi vuole bene, anch’ io ne voglio a lui, ma non andro’ a trovarlo”. Elena pare abbia comunicato la volonta’ di rinunciare al programma di protezione anche al difensore del padre, l’ avvocato Luca Ricci.

Era stato lo stesso boss della mala del Brenta a chiedere per lei la protezione. Per collaborare, infatti, Maniero ha posto come condizione proprio quella che la madre Lucia Carrain, la convivente Marta Bisello, il figlio minore Alessandro (avuto da Rossella Bisello, morta qualche anno fa) e la figlia fossero posti sotto stretta protezione. Una garanzia normale per i collaboratori di giustizia, ma che la ragazza ha deciso di rompere. La giovane comunque non ha paura delle possibili conseguenze della sua scelta, delle ritorsioni da parte di qualche frangia ancora attiva dell’ organizzazione che Maniero ha contribuito a smantellare.

Neanche il passato del padre  condannato in primo grado a 33 anni di reclusione dalla Corte d’ assise di Venezia . pare interessarla. In questi anni ha letto certo delle sue scorribande, degli arresti, delle fughe rocambolesche e della vita spensierata passata da Maniero durante la latitanza, ma per lei erano fatti che sembravano riguardare un’ altra persona, non certo suo padre. Non quel Felice Maniero che adesso pare si trovi in difficolta’ economiche dopo il sequestro cautelativo dei suoi ingenti beni disposto dalla magistratura veneziana.

21 settembre 1995

Fonte: Nardi Roberto per il Corriere della Sera

Annunci
Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Felice Maniero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter
NOTTE CARDS
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: