Un mostro chiamato Girolimoni


di Valentina Magrin Tra il 1924 e il 1927 per le vie del centro di Roma si aggirava un “ombra” che al suo passaggio seminava orrore. Un maniaco, un pedofilo della peggior specie che molto spesso non si accontentava di importunare le sue piccole vittime ma, una volta soddisfatti i suoi desideri, le uccideva….continua qui

“Ludwig. Storie di fuoco,sangue,follia” : la storia di un incubo che ha passato i confini nazionali


Prendi due ragazzi della Verona bene. Falli arrestare mentre stanno versando una tanica di benzina dentro una discoteca. Unisci questo arresto a dei comunicati scritti in runico con l’aquila nazista come simbolo. Mescola il tutto con una serie di omicidi efferati tra il Nord Italia e la Germania e servi il piatto condendo il tutto…

“L’INTERVISTA” a Giorgio Ballario un’esclusiva Notte Criminale


Giorgio Ballario*, giornalista di cronaca nera e scrittore noir. Qual è il tuo rapporto con il crimine? Dopo parecchi anni di frequentazione piuttosto diretta, adesso a La Stampa svolgo un lavoro di redazione, per cui non sono più “sul campo” come una volta. Quindi il mio rapporto con il crimine è per forza di cose…