Napoli: il pizzo è una tradizione che passa di padre in figlio e la casella prigione è sempre la giusta fine.


Le estorsioni si tramandano da padre in figlio. E’ successo a Ottaviano (Napoli), dove per dieci anni un imprenditore e’ stato taglieggiato dal clan Fabbrocino i cui esponenti si sono passati, come in una staffetta, le vessazioni nei confronti dell’uomo. ..continua a leggere Napoli: il pizzo è una tradizione che passa di padre in figlio e…

Carlo Lucarelli questa sera su Rai 3 dà il via a Blu Notte- Misteri Italiani


Da questa sera, venerdì 8 luglio e per 12 appuntamenti settimanali torna in seconda serata su Rai 3 Carlo Lucarelli con un ciclo di puntate del suo popolare programma “Blu Notte”. Si parte, con la banda della Magliana. Nella prima puntata è, infatti, il racconto di una delle organizzazioni criminali più potenti d’Italia che negli…

Tra misteri e racket a Cinecittà si gira un film pericoloso. Pacco bomba ferisce una passante


Ha rischiato di perdere la vista. Un ordigno le è esploso davanti proprio mentre stava passando vicino a un bar. Un’esplosione fortissima che l’ha investita al volto e alle gambe, scaraventandola per terra. Solo per un miracolo le ferite riportate non sono state gravi. La vittima involontaria di quello che gli stessi investigatori definiscono un…

Estate calda serve “arresto Freddo”


La polizia gli stava alle calcagna, ogni tanto lo interrogava, in seguito a controlli occasionali oppure con iniziative mirate, per tentare di incastrarlo: si sapeva che era uno dei terminali del traffico di droga di Roma, ma le prove erano sempre troppo poche. Eppure, dal ’79 in poi, Maurizio Abbatino – per qualche amico “crispino”…

I VOLTI CRIMINALI DIVENTANO “DI SERIE”: LA CRITICA


Romanzo criminale è una serie televisiva italiana basata sull’omonimo romanzo del giudice Giancarlo De Cataldo e ne rappresenta il secondo adattamento dopo il film diretto da Michele Placido. Giovani attori riuniti da Stefano Sollima hanno ripercorso le tracce della banda  interpretandone i personaggi. Il risultato è stato un inaspettato successo. Aldo Grasso per Il Corriere…

Il sequestro Grazioli


Immagine del duca Massimiliano Grazioli Lante della Rovere inviata alla famiglia per ricevere il ricatto, fonte Rai 3- Blu Notte Durante gli anni ’70, una delle principali attività in cui si impegnano le bande malavitose è rappresentata dal sequestro di persona. Nel solo 1977 ne sono compiuti 66. Un reato complesso, che richiede un’organizzazione articolata,…

Giovanni Bianconi: Un’altra storia d’armi…


Nella foto: Giovanni Bianconi, giornalista per La Stampa per molti anni, oggi per “Il Corriere della Sera” segue le più importanti vicende giudiziarie e di cronaca.  Bianconi ha scritto vari libri, raccontando con acume e gusto per i particolari le vicende criminali avvenute nella capitale negli ultimi trent’anni: dall’epopea della Banda della Magliana al terrorismo…

BANDA DELLA MAGLIANA: GUARDIAMOLA IN FACCIA


La Banda della Magliana, a differenza di altri nuclei criminali organizzati, come la Camorra o Cosa Nostra, non presentava un’organizzazione piramidale: non aveva infatti un solo capo, ma diversi, divisi in gruppi, che spesso lavoravano anche singolarmente e senza la necessità che gli altri lo sapessero. Questa gerarchia non piramidale ha avuto come effetto collaterale…

BANDA DELLA MAGLIANA: LA NASCITA


Nel 1976 Franco Giuseppucci (detto prima er Fornaretto e in seguito er Negro) – uno dei futuri componenti della banda – è un piccolo criminale del quartiere di Trastevere: nasconde e trasporta armi per conto di altri criminali. Un giorno, con l’auto carica di armi, si ferma davanti ad un bar per prendere un caffè;…

LA BANDA DELLA MAGLIANA


Banda della Magliana è il nome attribuito dal giornalismo italiano a quella che è considerata la più potente organizzazione criminale che abbia mai operato a Roma. Il nome deriva da quello del quartiere Magliana di cui molti dei componenti erano originari. A questo gruppo criminale vennero attribuiti legami con diversi tipi di organizzazioni quali Cosa…