Operazione Golden Goal, parla il pentito Belviso. La Dda ottiene il confronto tra Belviso e Paolo Carolei uno dei principali imputati del processo.


di Giuseppe Parente Le parole del pentito Salvatore Belviso piombano all’improvviso nel processo sul calcio scommesse che vede protagonisti i clan D’Alessandro e Di Martino, operanti nella zona di Castellammare di Stabia e nella zona dei comuni lattari. La Dda ha chiesto ed ottenuto un confronto tra Salvatore Belviso, di anni 28, residente a Castellammare…

Reggio Calabria: duro colpo alla cosca Tegano-De Stefano


Un importante numero della cosiddetta «area grigia», quella cioè composta da professionisti a servizio delle cosche, in particolare commercialisti e avvocati, è stato intaccato dall’operazione denominata «Astrea» che ha consentito l’emissione di 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere chieste dalla Dda di Reggio Calabria nei confronti di affiliati e prestanome della cosca Tegano-De Stefano…

Crime News- Caltanissetta: il sindaco Campisi accusato da pentito


Una mano in tempo di elezioni da alcuni esponenti mafiosi locali, in particolare per le comunali del 2009. E’ questo, pare, l’aiuto che il sindaco di Caltanissetta, Michele Campisi, abbia ricevuto da cosa nostra. Lo afferma Elia Di Gati, nuovo collaboratore di giustizia, coinvolto in un’inchiesta antidroga, e collaboratore già nell’operazione antimafia “Redde Rationem” del…

Il pentito Di Nocera racconta come la camorra si infiltra nel mondo delle scommesse sportive.


Fino alla metà degli anni 90 le scommesse sul mondo del calcio erano illecite e, per poter scommettere sulla vittoria della propria squadra del cuore, bisognava conoscere qualche allibratore clandestino al quale affidare i propri soldi. Da quando le scommesse sono diventate legali anche i gruppi legati alla camorra, detentori del business del gioco clandestino,…

E’ iniziato oggi il processo a Michele Senese. Scopriamo chi è…


Michele Senese, soprannominato “o pazzo”, nasce nell’hinterland napoletano da una famiglia onesta. Ma è proprio in quel paesino, Afragola, che Michele Senese muove i primi passi insieme a quelli che diventeranno suoi storici sodali: il cognato, Antonio Gaglione soprannominato ’o marcianisano e divenuto esponente della camorra nell’area di Caivano-Marcianise (NA); Antonio Balsamo, soprannominato ’o comparone,…

Al fascicolo di Vittorio Pisani si aggiunge l’accusa di corruzione.


Per Vittorio Pisani, l’incubo nel quale è stato risucchiato sembra non voler finire. Al contrario. All’interno dell’inchiesta della Dda il suo fascicolo già appesantito dalle accuse di favoreggiamento (su un presunto giro di riciclaggio di denaro della camorra in attività di ristorazione) e di divulgazione di segreto d’ufficio, si aggiunge quella di corruzione. Il volume…

Operazione Megaride : 15 arresti, tra i quaranta indagati anche il capo della squadra mobile Pisani, destinatario della misura del divieto di dimora a Napoli.


All’alba di oggi, la Dia di Napoli, in collaborazione con i Carabinieri e la Guardia di Finanza, ha fatto scattare le manette per 15 persone e sequestrato noti ristoranti del lungomare napoletano. L’ordinanza di custodia cautelare per gli arresti, è stata emessa dal Gip nei confronti di persone legate al clan camorristico dei Lo Russo,…

“L’Intervista” ad Andrea Pasqualetto


Non ho mai avuto la possibilità ed il piacere di incontrare Andrea Pasqualetto. L’intervista che segue, nasce in maniera un po’ bizzarra: Il 10 Febbraio commentavo l’articolo “Aiutò Maniero a evadere. Guardia in cella dopo 17 anni” a firma di Pasqualetto. In quella occasione esortando Pasqualetto ad essere più incisivo e ad approfondire quelle cose…

Renato Vallanzasca l’eccezione italiana di una vita dietro le sbarre (non dietro le quinte).


Non sfuggono nemmeno alla carenza di diottrie le polemiche che, negli ultimi giorni, hanno calcato le pagine dei quotidiani nazionali avvolgendo la pellicola su Vallanzasca, in uscita domani 21 gennaio 2011 in tutte le sale italiane. Salterei volentieri qualche passaggio irrilevante, come la critica di Davide Cavallotto della Lega Nord che, pare necessiti tutte le…

L’intervista al Senatore Achille Serra (III ed ultima parte)


Come giustifica i casi che coinvolgono banda della Magliana, politici e chiesa? Di solito, parlo delle cose che so. Se mi parla della banda Vallanzasca, io so tutto, se però mi parla della banda della Magliana, io non so nulla, perché in quegli anni ho operato a Milano e non a Roma. Fondamentale, per un…

Da febbraio al via le riprese per la fiction di Maniero tra Padova, Venezia, Mestre e Slovenia


Elio Germano Elio Germano, l’attore italiano più premiato degli ultimi tempi (al festival di Cannes 2010 per La nostra vita di Daniele Luchetti ha diviso con Javier Bardem la Palma d’oro) sceglie a sorpresa la tv: interpreterà l’ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero nella miniserie Faccia d’angelo prodotta dalla Goodtime e da Sky…

Banda della Magliana. Un’agenzia poco produttiva: Il delitto Pecorelli? La costruzione di un castello di fandonie.


Tommaso Buscetta era una persona di qualità. Con la carriera bloccata da un difetto (l’irresistibile attrazione per l’altro sesso) che ad altri potrebbe oggi costare molto di più… E quindi nella sua collaborazione con la giustizia ha dimostrato coerenza, lucidità, precisione. Quando ricostruisce il delitto Pecorelli può riferire quello che gli hanno detto, che è…

La Riviera del Brenta…dove pianti fagioli e crescono banditi-4ª parte


E’ una storia criminale e, come tutte le storie criminali ad alta gradazione, sono le macchie di sangue rosse come il vino a risaltare. Nella prima parte di questo viaggio, a nord-est della malavita italiana, non abbiamo potuto evitare di ripercorrere quei luoghi dove la Mala del Brenta ha consumato vite, condannato a morte, regolato…

Esclusivo: Maniero «E’ vero ho pagato poco Ma il mio tesoro non esiste»


L’ex boss: vivo per i figli, lavoro e sono un asso dello scopone. La politica? Feci tessere per il Psi. Vogliono uccidermi? Non ho paura Avrà anche cambiato vita diventando innocuo e pantofolaio, come dice. Avrà cioè anche detto addio allo spietato criminale che era, al rapinatore da Far West, al trafficante d’armi, all’assassino di…

Maniero è libero. Ma c’è ancora chi vuole vendicare il suo “tradimento”?


Dopo la scarcerazione dell’ ex boss della mala del Brenta è lecito porsi più di un quesito. I veneti sono persone che difficilmente  dimenticano i “tradimenti”. Da questo articolo de Il Giornale di qualche anno fa, leggiamo che gli “ex sodali” si stavano organizzando per eliminarlo. Adesso che è libero di circolare e fuori dalla…

Maniero libero: oggi vende casalinghi


VENEZIA. Il 2 settembre festeggerà il suo 56esimo compleanno da uomo libero. Anche se di carcere vero, in questi anni ne ha fatto davvero poco Felice Maniero da Campolongo Maggiore, il più famoso criminale che il Nordest abbia mai partorito, capace di trasfigurare in mito mediatico una storia personale da bandito e omicida: sette i…

La Riviera del Brenta…dove pianti fagioli e crescono banditi-3ª parte


In questo giorno d’agosto le calde strade di Campolongo Maggiore sono deserte. Eppure tutte le volte che si rientra in auto, non è facile distinguere se a condizionarti persino la pelle, sia soltanto l’aria condizionata. Le tracce di questi quesiti si perdono ad andatura costante nel paesaggio circostante che richiama l’attenzione di oggi ad un…

Il poliziotto: «Agiva sulla spinta delle donne, i suoi eredi sono nel Veneziano»


Michele Festa, sostituto commissario alla squadra mobile di Verona Sensibile e nello stesso cinico, apparentemente autonomo nelle decisioni ma fortemente condizionato dalle figure femminili della sua vita, in particolare dalla madre. Così Michele Festa, sostituto commissario alla squadra mobile di Verona, racconta il boss Felice Maniero, da domani uomo libero, che arrestò nel 1994 a…

L’avvocato: «Maniero è una persona molto provata»


Logo varietà di Carlo Conti diretto da Paolo Beldì Forse non un uomo nuovo, di sicuro una persona che ha riflettuto «con intelligenza» sugli ultimi 35 anni trascorsi tra carcere, latitanze, soggiorni obbligati e restrizioni. Così Gian Mario Balduin, legale di Felice Maniero, racconta all’Ansa l’ex boss della mafia del Brenta che da domani vedrà…

Ansa terza battuta: Dallo yacht a vendita di casalinghi, torna libero boss Maniero


Spaghetti all’astice e prosecco serviti nella ‘gabbia’ mentre assisteva nel 1994 al processo davanti alla corte d’assise Venezia. L’immagine di Felice Maniero, l’ex boss della Riviera del Brenta tutto genio del male e sregolatezza, da domani (lunedì) andrà in archivio, sostituita da quella di un anonimo imprenditore di casalinghi che varca la soglia della libertà.…

Faccia d’Angelo torna in libertà (e non è un’evasione)


Libero. Domani “Faccia d’Angelo” uscirà dal carcere. Felice Maniero, boss della Mala del Brenta, il burattinaio che che con la sua banda terrorizzò il Nordest, ha saldato il conto con la giustizia e può tornare a circolare senza vincoli in Europa. Nel portafoglio una carta d’identità con nome e cognome nuovi. Casinò lido Venezia Alle…

Ansa seconda battuta: Torna libero Felice Maniero ora è un imprenditore


E’ collaboratore di giustizia e ha un nome diverso, nel 2006 il suicidio della figlia Felice Maniero al Maxi Processo. Fonti: L’Unità e Ansa VENEZIA – Felice Maniero, il boss della Mala del Brenta, torna da domani libero a tutti gli effetti, ha saldato il suo conto con la giustizia italiana e potrà tornare a…