Le Pillole di Lupacchini

GIUSTIZIA COMPLESSA? “NOTTE CRIMINALE” LA FA IN COMPRESSE:

“LE PILLOLE DI LUPACCHINI”

su: http://www.youtube.com/NotteCriminale

e su:http://nottecriminale.wordpress.com/

A CURA DEL MAGISTRATO OTELLO LUPACCHINI E RITOCCATE DA ALFIO KRANCIC


“Le Pillole di Lupacchini” questo il nome della nuova rubrica “Notte Criminale”, prodotta e promossa da Your Plus Communication, interamente dedicata ed affidata al Magistrato Otello Lupacchini. Per la “cura” di giustizia-informativa è la matita di Alfio Krancic che estrapolato dalla satira politica, ritocca i tratti del giudice prima di andare on-line sui canali dell’info-comunicazione (http://www.youtube.com/NotteCriminale, e http://nottecriminale.wordpress.com/) firmandone, così, la copertina.

“Le Pillole di Lupacchini” non hanno controindicazioni e, in linea con il format scelto da Notte Criminale, possono essere “ingerite” a tutte le età proprio perché de-complessano la giustizia. Rare come le perle preziose che riflettono e fanno riflettere tutte le volte su un tema diverso, “Le Pillole di Lupacchini” verranno distribuite una a settimana. Nessuna falsa promessa di guarire l’Italia dalla mala giustizia ma, l’auspicio di educare ed informare il pubblico di riferimento che segue Notte Criminale (l’evento itinerante che si appresta a segnare Roma Milano e Venezia, per due giorni, comparando fatti e misfatti della storia criminale italiana con la formula dell’intrattenimento) e non solo.

Semplificare e spiegare articoli, commi, leggi diritti, doveri, analizzare o illustrare fatti inediti o poco discussi (sia con gli strumenti sia con il linguaggio) attraverso il “canal web” è la modalità scelta per avvicinare ed avvicinarsi ai più giovani che, per quanto riguarda i tre crimini inseguiti da Notte Criminale (banda della Magliana, banda della Comasina e mala del Brenta), hanno fino ad ora avuto un rapporto romanzato e spettacolarizzato dei fatti realmente accaduti.(come avvenuto, ad esempio con la serie di Romanzo Criminale)

La prima “pillola”, on line da venerdì 9 dicembre 2010, si concentra su “il diritto all’informazione” (o il “diritto ad essere informati”) di tutti i cittadini. Lupacchini spiegherà l’importanza della libertà d’informazione ed il perché, formalmente, non viene garantita ma assicurata dalla Costituzione Italiana.

http://www.youtube.com/watch?v=YT5KyaJygUw&feature=player_embedded

COLPO D’OCCHIO SU:

Otello Lupacchini, laureato in giurisprudenza e specializzato in diritto del lavoro e relazioni industriali, dopo aver esercitato per breve tempo l’avvocatura è in magistratura dal 1979. Impegnato da sempre sui fronti caldi della criminalità organizzata, comune, politica e mafiosa, oltre ad aver istruito il processo contro la Banda della Magliana ed il c.d. Moro ter, si è occupato, fra l’altro, degli omicidi del PM Mario Amato, del banchiere Roberto Calvi, del generale americano Lemmon Hunt, del professor Massimo D’Antona, nonché della strage di Bologna e della strage brigatista di via Prati di Papa. Autore di numerosi scritti giuridici, su riviste specializzate, in tema di procedura penale, di filosofia del diritto, di diritto costituzionale, di diritto penale dell’economia e di diritto penale internazionale e della monografia Indipendenza e responsabilità della Magistratura (I ed. 1981; II ed. 1984); ha anche pubblicato, per la Koinè Nuove Edizioni, Banda della Magliana. Alleanza tra mafiosi, terroristi, spioni, politici, prelati (I ed. 2004; II ed. 2006); Il ritorno delle Brigate Rosse (2005); Dodici donne un solo assassino. Da Emanuela Orlandi a Simonetta Cesaroni (2006); nonché, per Cairo Editore, il romanzo Malagente (2009).

Alfio Krancic nasce a Fiume nel Marzo del 1948. Dopo le prime esperienze satiriche su fogli underground, inizia la sua carriera di disegnatore satirico nel 1988, pubblicando una vignetta quotidiana su “La Gazzetta di Firenze”. Nel 1990, pubblica i suoi commenti di satira politica su “Il Secolo d’Italia”. Nel 1992 viene chiamato da Vittorio Feltri prima a collaborare con “L’Indipendente” e poi, nel 1994 con “Il Giornale” dove, attualmente, pubblica una vignetta quotidiana. Collaboratore per la pagina fiorentina de La Repubblica, L’Italia Settimanale, Il Giornale di Bergamo, Oggi, Il Corriere Adriatico, La Peste e l’emittente televisiva Rai 3, Alfio Krancic ha pubblicato quattro raccolte di vignette: Matite Furiose (1994), Titanic Italia (1996), Guerre Stellari (1999) e Scherzi d’Autore (2004).

LINK ALLE PILLOLE DI LUPACCHINI:

Le pillole di Lupacchini:La prevenzione e la repressione dei Crimini (1)

Le pillole di Lupacchini:La prevenzione e la repressione dei Crimini (2)

Le Pillole di Lupacchini: Il primo delitto di mafia

Le pillole di Lupacchini: Lo Stato d’illusione e lo Stato di disillusione

Le pillole di Lupacchini: Lo scopo del processo

Le Pillole di Lupacchini: Il diritto all’informazione

Le pillole di Lupacchini: Il segreto di Stato

Add to Google

Bookmark and Share

OkNotizie


tutto blog

Paperblog
W3Counter

2 comments on “Le Pillole di Lupacchini
  1. Delinquente giudice Bianchi avvocato giudice Minudri Tortona Voghera hanno preso soldi per truccare il processo e poi condannato l’innocente che non aveva dato la bustarella di soldi (il pizzo) per il giudice corrotto…. Perché l’avvocato Muggiati ha preso soldi due volte?? Io sono stato derubato, rovinato. I due giudici corrotti non sono stati puniti. Tanti giudici dicono delinquente ai politici e dimenticano di dire quanti schifosi corrotti giudici sono presenti all’interno dei tribunali…. I giudici corrotti sono tanto numerosi da danneggiare i loro colleghi onesti e hanno rovinato mezza Italia!! Volete sapere di più?? Cliccate in Google: —-
    Scaricate da spedire agli amici: http://www.cattivagiustizia.com
    http://www.ingiustiziaitaliana.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 11.371 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: